Venti domande a Grillo e Casaleggio

Ecco qui le famose 20 domande destinate a Grillo e Casaleggio. Ogni risposta di attivisti/iscritti al M5S è ben accetta, anche argomentate nel contesto locale e non nazionale.

  1. Chi è o chi sono gli amministratori del Portale?
  2. Dove è fisicamente il server su cui è il Portale?
  3. Chi ha accesso alle informazioni sensibili?
  4. Come vengono scelte le persone che hanno accesso al Portale come amministratori?
  5. Quali metodologie di sicurezza vengono adottate?
  6. Quanti iscritti vi sono sul Portale?
  7. Quanti degli iscritti operano regolarmente?
  8. Come sono suddivisi per regione e provincia gli iscritti e gli attivi?
  9. Come si pensa di garantire trasparenza nelle votazioni?
  10. Chi e come certificherà che le votazioni sono libere, reali e che il conteggio sarà corretto?
  11. I verbali dei risultati come verranno resi pubblici?
  12. Si prevedono “terze parti” che saranno abilitate al controllo e alla certificazione del voto?
  13. Nel caso di problemi di accesso o di attacco hacker (in realtà cracker. ndr), come si pensa di rendere possibile il voto?
  14. Sarà possibile per tutti i cittadini verificare le operazioni di voto, scrutino e proclamazione degli eletti?
  15. Nel caso di controversie o ricorsi chi e come si deciderà?
  16. Ogni votante avrà una certificazione dell’avvenuto voto verificabile in ogni momento anche a valle della chiusura delle votazioni?
  17. Le informazioni sul voto essendo dati estremamente sensibili, da chi verranno gestite, archiviate e rese inaccessibili?
  18. Come verranno proclamati gli eletti?
  19. Vi sono state deroghe per la scelta dei candidati, rispetto alle varie regole, post e comunicati politici?
  20. Quale sarà la “struttura di comunicazione” che sarà destinataria dei fondi dei gruppo parlamentari?
Annunci