Il Papa è nudo

Sì, l’avevo previsto, qualcosa di strano sarebbe successo. Io personalmente realizzo la caduta nell’istante in cui il Papa annuncia le sue dimissioni, 11 Febbraio 2013. Da quel giorno, fatto certo ed inconfutabile, il Joseph Ratzinger NON è più vicario di Cristo e pastore qui in terra della Chiesa universale. Ovviamente il titolo Papa onorario non esiste[vedi aggiornamento sotto!], non c’è un titolo per un ex-papa, un ex-papa torna ad essere un uomo. Sì, un uomo, come me e te che ora stai leggendo, niente di più niente di meno.

Non voglio entrare nel merito del perché il Papa si sia dimesso, non sono affari miei e non ho strumenti per poterne parlare adeguatamente. Quello che invece posso considerare da Cristiano è che trovo il fatto molto inquietante, è facile sentirsi spiazzati, forse anche abbandonati. Ma tant’è, formalmente dal 28 Febbraio  si riaprirà il Conclave e via con un altro Papa, senza la morte del precedente.

Ora prima che l’uomo Joseph Aloisius Ratzinger, se ne vada per altri lidi deve rispondere a noi altri uomini in terra di due cosucce:

  1. Visto che unitamente alle sue dimissioni Ratzinger non è più Capo di Stato Vaticano la procedura giudiziaria della Contea di Harris (Texas) può andare avanti. Ratzinger infatti è accusato di intralcio alla giustizia, non è stato mai processato in quanto avente immunità come Capo di Stato.
  2. Oltre a chiarire in maniera trasparente l’operato dello IOR, Ratzinger dovrebbe spiegare ai Cristiani, che hanno fra i comandamenti il non uccidere, perché ha nominato presidente dell’Istituto per le Opere di Religione tale Ernst von Freyberg presidente della Voss Schiffswerft und Maschinenfabrik una società di Amburgo attiva nella cantieristica navale civile e militare per “alto livello professionale e morale”.

Detto questo, non posso che sperare ed augurarmi una palingenesi nella povertà della Chiesa Cattolica retta e guidata dal nuovo vicario di Cristo in terra.

AGGIORNAMENTO (26/02/2013)
Oggi il Papa si è auto-attribuito il titolo di Papa emerito e di Romano pontefice emerito. Quindi devo correggermi: il titolo da ex-papa non esisteva, ora, creato ad-hoc da chi poi lo userà, c’è!

Annunci

jQuery short answers quiz

I’m developing a website containing my deutsch course lessons. Our teacher given us some exercises, and I had the need to render it on an interactive web page. How to accomplish this mission? Obviously using jQuery.
The main issue is to write in a simple way your “short answers” form, and leave the hard job to jQuery code. So the form need to looks like:

<form>
    The sky is <input type="text" answ="blue"/>.
    The pen is <input type="text" answ="on"/> the table.<br />
    Yes I, <input type="text" answ="am"/>.<br />
    <input type="button" class="subm" value="Verify"/>
</form>

As you can see, each <input> contains the attribute answ with the correct answer and the element you want to use to check needs to have class=”subm”. That’s all!

The JS code resizes all the text inputs using the answer’s length, and changes CSS class (answ_error, answ_ok) of the input element. Finally a couple of attributes (tot and ok) will be added to the form, containing the number of text inputs and the number correct answers.

Code is available here.

La (mia) migliore offerta

In questi giorni nei cinema è in programmazione il nuovo film di Tornatore “The best offer” – La migliore offerta (Trailer)

migliore

Virgil Oldman é un genio eccentrico, esperto d’arte, apprezzato e conosciuto in tutto il mondo. La sua vita scorre al riparo dai sentimenti, fin quando una donna misteriosa lo invita nella sua villa per effettuare una valutazione. Sarà l’inizio di un rapporto che scovolgerà per sempre la sua vita.

Nel cast oltre Geoffrey Rush, Jim Sturgess, Sylvia Hoeks, Donald Sutherland, Maximilian Dirr in qualche modo c’è finito anche il sottoscritto, attraverso l’azienda per la quale lavoro (inim.biz).

In una scena nel film, infatti, fa la comparsa un progetto sviluppato da me: Evolution, una tastiera domotica multimediale. Il progetto è basato su sistema operativo GNU/Linux e l’interfaccia grafica sul framework Qt.

Di seguito una piccolissima parte della scena di riferimento (al minuto 2:12), dove Evolution è installata a protezione del caveau.

Una piccola, grande soddisfazione personale e dell’azienda per cui lavoro.

Venti domande a Grillo e Casaleggio

Ecco qui le famose 20 domande destinate a Grillo e Casaleggio. Ogni risposta di attivisti/iscritti al M5S è ben accetta, anche argomentate nel contesto locale e non nazionale.

  1. Chi è o chi sono gli amministratori del Portale?
  2. Dove è fisicamente il server su cui è il Portale?
  3. Chi ha accesso alle informazioni sensibili?
  4. Come vengono scelte le persone che hanno accesso al Portale come amministratori?
  5. Quali metodologie di sicurezza vengono adottate?
  6. Quanti iscritti vi sono sul Portale?
  7. Quanti degli iscritti operano regolarmente?
  8. Come sono suddivisi per regione e provincia gli iscritti e gli attivi?
  9. Come si pensa di garantire trasparenza nelle votazioni?
  10. Chi e come certificherà che le votazioni sono libere, reali e che il conteggio sarà corretto?
  11. I verbali dei risultati come verranno resi pubblici?
  12. Si prevedono “terze parti” che saranno abilitate al controllo e alla certificazione del voto?
  13. Nel caso di problemi di accesso o di attacco hacker (in realtà cracker. ndr), come si pensa di rendere possibile il voto?
  14. Sarà possibile per tutti i cittadini verificare le operazioni di voto, scrutino e proclamazione degli eletti?
  15. Nel caso di controversie o ricorsi chi e come si deciderà?
  16. Ogni votante avrà una certificazione dell’avvenuto voto verificabile in ogni momento anche a valle della chiusura delle votazioni?
  17. Le informazioni sul voto essendo dati estremamente sensibili, da chi verranno gestite, archiviate e rese inaccessibili?
  18. Come verranno proclamati gli eletti?
  19. Vi sono state deroghe per la scelta dei candidati, rispetto alle varie regole, post e comunicati politici?
  20. Quale sarà la “struttura di comunicazione” che sarà destinataria dei fondi dei gruppo parlamentari?

Bash script per GIT

Oggi propongo un piccolo e semplice pezzo di codice da mettere in .bashrc per interagire con i repository GIT. Ogni volta che entro in uno dei miei repository GIT controllo lo stato e il branch sul quale sto lavorando, quindi ho pensato di creare un alias per il comando cd e ridefinirlo come segue:

unalias cd

gitcd() {
GIT_USER=$USER

if [[ "$1" == "" ]];
then
    cd ~
else
    cd "$*"
fi

if [[ -e "$PWD/.git" ]];
then
    REPO_USER=`cat $PWD/.git/config | grep $GIT_USER`
    if [[ "$REPO_USER" != "" ]];
    then
        echo
        echo ---------- GIT REPOSITORY ----------
        git status
        git branch
        echo
    fi
fi
}

alias cd=gitcd

Sentitevi liberi di modificare a piacere.

Roba che frigge il cervello

Ultimamente mi sto imbattendo con roba che frigge il cervello, per questo mi sono dilettato ad inventarne una io. Semplice semplice. Indovinare l’output del codice compilandolo a mente.

// frittura.c
#include <stdio.h>
#include <stdlib.h>

int main(int argc, char **argv)
{
    static char b[1];
    0[b] = 2;

    for(*b <<= 1; *b==3>>1<<2; *b^=*b)
        printf("%s(%d) = %d\n",argv[0], argc, **&b);

    printf("%s(%d) = %d\n",argv[0], argc, *b);
    return EXIT_SUCCESS;
}

$ gcc frittura.c -o frittura -W -Wall -ansi -pedantic
$ ./frittura

Buon divertimento! 🙂

Broadcasting and delivering Henomis’ timeline

Finalmente ho raggiunto un risultato sufficientemente soddisfacente per quanto riguarda la connessione dei social network. Ecco un quadro della situazione:

Gli strumenti utilizzati per condividere sono brdcst.it e dlvr.it. Mancherebbe avere un connettore input di Diaspora*, ma accontentiamoci.

P.S. Il grafico è stato realizzato utilizzando un file di testo e ditaa.sf.net