Diritto all’informazione

 pappa.jpg

Consultando un programma elettorale ho trovato alcuni punti molto interessanti, che riporto qui sotto:

Università
I materiali didattici devono essere consultabili e scaricabili gratuitamente nei siti
delle università in formato copyleft per arginare i costi sociali delle spese di
formazione

Nuove forme al diritto d’autore e rivisitazione delle normative attuali in senso libertario.
Sganciare una fetta consistente delle nuove produzioni culturali dai vincoli
mercantili: gli autori che sono favorevoli devono poter aderire a nuove forme di tutele che
lascino aperte le strade ad usi sociali dei contenuti come le Creative Commons;

Superare l’attuale sistema di norme sull’editoria che garantisce profitti alle grandi
imprese e non incoraggia la sperimentazione di nuove forme, autonome e indipendenti,
di comunicazione e informazione;

Sistemi informativi pubblica amministrazione
Gli informatici che si sono opposti alla brevettabilità dei linguaggi imposta dalla
Microsoft, hanno sperimentato e prodotto l’uso condiviso e a volte gratuito, attraverso la
logica Open Source.Noi proponiamo di far migrare i sistemi informatici della Pubblica Amministrazione
verso l’Open Source, garantendo un risparmio di oltre 3 miliardi di Euro l’anno, una
più efficiente organizzazione e la rinascita di un’industria informatica nazionale.

Le idee espresse in questi punti sono in linea con la mia filosofia dell’informazione!

P.S.
Ci sono piccoli aiutini nascosti per dedurre la provenienza del programma elettorale. (Scarica il programma elettorale)

2 pensieri su “Diritto all’informazione

  1. Sono in linea anche con la MIA filosofia dell’informazione inoltre su quel programma poche pagine prima si legge:
    La difesa della laicità della scuola pubblica è fondamentale a partire dal rispetto
    rigoroso del principio che le scuole private sono libere ma senza oneri a carico dello
    Stato.
    E questo è un altro punto su cui battersi strenuamente affinché tutti continuino ad avere il diritto ad essere istruiti !!

  2. Bello come programma, pero’ francamente la situazione mi pare talmente critica per l’italia che scegliere uno schieramento partendo solo dal programma sull’istruzione mi pare un po’ rischioso.

    (con questso non voglio dire no assolutamente, pero’ sara’ bene che mi informi un po’ meglio anche sugli altri aspetti e soprattutto sulla sua composizione, prima di lanciarmi in accorati sostegni…)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...