OpenLimoncello v0.1

limoncello2.jpg

Versione opensource della ricetta di limoncello! Ricetta provata personalmente con ottimi risultati, voglio condividerla con altre persone per raccogliere pareri e eventuali consigli!

Ingredienti

  • 6 Limoni
  • 800g Zucchero
  • 1l Alcool puro 95%
  • 1l Acqua

Strumenti

  • Vaso da 3 litri a chiusura ermetica
  • 1 o 2 bottiglie
  • Pentola
  • Cucchiaio di legno
  • Pelapatate
  • Imbuto
  • Cotone idrofilo (o carta filtro)

Note sugli ingredienti

Procuratevi limoni non trattati provenienti da agricoltura biologica, è importate che la buccia sia priva di sostanze nocive. Scegliete limoni con dimensioni medio-grandi, è importate che la scorza sia ancora fresca e profumata, evitate limoni vecchi o con la buccia “secca”. Utilizzare acqua priva di cloro o oligominerale. L’alcool puro può acquistare in tutti i supermercati in bottiglia da 1 litro, che può essere utilizzata per imbottigliare il limoncello.

Preparazione

Sbucciate i limoni con il pelapatate. Occorre fare molta attenzione a tagliare finemente la buccia del limone, evitando di includere la parte bianca che rende amaro il sapore del limoncello. Mettete nella pentola l’acqua, lo zucchero e le bucce di limone appena tagliate. Fate scaldare lo sciroppo e mescolatelo col cucchiaio di legno fino a fare sciogliere lo zucchero. Portate ad ebollizione e fate bollire per 1 minuto, spegnete il fuoco e fate raffreddare. Quando lo sciroppo sarà freddo versatelo con tutte le bucce di limone all’interno del vaso, unite il litro d’alcool e mescolate col cucchiaio di legno. Chiudete ermeticamente il vaso e conservate in un lugo buio (potete coprire il vaso con un panno scuro) per una settimana. Al fine di non dimenticare tale data, prendete un appunto sul vostro calendario o utilizzate un post-it. Una volta trascorso il periodo di macerazione è possibile filtrare ed imbottigliare il limoncello. Posizionate all’interno dell’imbuto un pezzo di cotone idrofilo (non esagerate altrimenti il liquido non riuscirà ad uscire), fate attenzione a coprire bene la zona del foro di uscita. Posizionate l’imbuto col filtro su una bottiglia e iniziate a versare lentamente il limoncino. L’operazione può richiedere parecchio tempo, ma è fondamentale che il prodotto finale sia limpido e privo di impurità. Una volta imbottigliato si consiglia di fare riposare il liquore per circa un mese. Il limoncello va conservato in congelatore (l’alcool contenuto in esso non permetterà al liquido di ghiacciarsi) e, quindi, servito freddo.

Note

Al termine della preparazione del limoncello possiamo continuare ad utilizzare i limoni evitando di buttarli. I limoni pelati potrebbero risultare poco “estetici” da presentare a tavola, ma non per questo devono andare sprecati. Possiamo, quindi spremerli e ricavarne il succo. L’ideale è utilizzare una centrifuga per succhi che permette di includere nel succo anche tutta la polpa. Versate il succo ricavato all’interno di alcune vaschette da ghiaccio e mettete in congelatore. Una volta ghiacciati potete riporre i cubetti di succo di limone in un sacchetto da congelatore e utilizzarli a seconda della quantità necessaria. Le bucce di limone possono invece essere utilizzate per fare canditi (mettetele in un recipiente con un po’ di zucchero). Noterete che non ci sono “sprechi” nella preparazione del limoncello.

Crema di limoncello

Ricetta derivante dalla ricetta del limoncello.

Ingredienti aggiuntivi

  • 1 litro di latte intero
  • 1 bacca di vaniglia

Strumenti aggiuntivi

  • Scolapasta
  • Colino

Note

Utilizzate latte intero in sostituzione dell’acqua. Incidete la bacca di vaniglia e unitela agli altri ingredienti dello sciroppo  seguendo la procedura del limoncello. Al termine della settimana di macerazione noterete che il vaso della crema di limoncello presenta al suo interno una massa bianca grumosa derivante dall’unione dell’acido contenuto nella buccia di limone con il latte. Mescolate la crema di limoncello per sciogliere la massa bianca. Passate il liquido denso con un filtro a rete grossa (ad esempio uno scolapasta) schiacciando eventuali grumi residui col cucchiaio di legno. Usate un colino a rete fina per una seconda fase di filtro aiutandosi col cucchiaio per i grani più grossi. Il risultato deve essere una crema uniforme leggermente densa.

2 pensieri su “OpenLimoncello v0.1

  1. Pingback: Ricetta per fare un buon limoncello « Migliorprezzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...